pistacchio bronte frutta secca

Pistacchio: la pianta e i valori nutrizionali della frutta secca più gustosa

Si sente molto spesso parlare di frutta secca e dei suoi effetti benefici sulla nostra salute, tra cui il pistacchio, vediamo quindi le sue proprietà e i benefici.

Cos’è il pistacchio

Il pistacchio è il seme di un frutto di un albero che può raggiungere i 12 metri e i 300 anni circa, della famiglia delle Anacardiaceae, originario del Medio Oriente, viene tutt’ora prodotto in Iran, negli Stati UnitiTurchiaSiria, l’Italia è al settimo posto tra i paesi con la maggiore produzione.

Pianta Pistacchio
Pianta Pistacchio: ecco come appare in maturazione il frutto sulla pianta del Pistacchio di Bronte

Vista la grande richiesta che c’è sul mercato, sia per le caratteristiche nutrizionali, sia per le peculiarità culinarie, è infatti un prodotto versatile, che si usa in diversi tipi di pietanze, dolci e salate, che vedremo in seguito, viene prodotto in grandi quantità, più o meno pregiate, esiste proprio in Italia il famosissimo pistacchio di Bronte, di origine protetta, soprannominato “oro verde”, che rappresenta una grande ricchezza per Catania, sotto l’aspetto turistico ed economico.

La lavorazione del pistacchio

come abbiamo detto è un seme, pertanto è racchiuso da un guscio esterno rigido e da una pellicola sottile morbida, appena raccolto generalmente verso settembre, viene liberato dal mallo gommoso tramite la cosiddetta smallatura, essiccato al sole per circa tre giorni ancora in guscio,  e poi a seconda della destinazione e dell’utilizzo viene mantenuto così oppure sgusciato, pelato, o tritato più o meno fine, e mantenuto in ambienti freschi e asciutti per preservare le caratteristiche nutrizionali e il sapore.

pistacchio
Il Pistacchio di Bronte è una tra la frutta secca più gustosa e apprezzata

Composizione dei pistacchi

Essendo un prodotto ricco di elementi nutrizionali importanti, va mantenuto e fatto crescere in ambienti e in condizioni adeguate, stando sempre attenti che non abbiano subito processi chimici, dobbiamo favorire prodotti italiani, mentre come spiegato nell’articolo sulla pericolosità di alcuni cibi, redatto da Coldiretti, dobbiamo stare alla larga da quelli provenienti dall’America, tra i maggiori produttori, perchè contenenti aflatossine, sostanza tossica insapore prodotta dalla contaminazione di muffe.

La composizione comunque è questa:

  • lipidi 45%
  • carboidrati 27%
  • proteine 20%
  • fibre 10%
  • zuccheri e amido circa 9%
  • acqua 4%
  • ceneri 3%
  • minerali come fosforo, calcio, manganese, fluoro, rame, potassio, ferro, zinco e magnesio
  • vitamine A,B-1-2-3-5-6, C, E
  • luteina, un antiossidante molto importante soprattutto per gli occhi, essendo un carotenoide, previene i danni dei radicali liberi, rafforza e stabilizza le membrane cellulari, inoltre non esssendo prodotta dal corpo, va assunta tramite alimenti.

Proprietà curative del pistacchio:

Sebbene dovrete stare attenti a non esagerare, circa 40 al giorno dose consigliata, a verificarne la provenienza, favorendo quelli provenienti da agricoltura biologica, e soprattutto cercando di non mangiare quelli salati, il pistacchio è un alimento importante per la cura e la prevenzione di alcune patologie, vediamo quali:

  • aiuta a diminuire i livelli del colesterolo nel sangue
  • contrasta le infiammazioni e la salute dei vasi sanguigni
  • combatte l’arteriosclerosi e le malattie degenerative come l’Alzheimer
  • porta benefici per chi ha problemi di vista, contenendo la luteina come abbiamo spiegato sopra
  • risulta essere un aiuto per il cuore soprattutto per i fumatori
  • come tutta la frutta con il guscio sono molto indicati per la cura del diabete di tipo 2
  • favoriscono un’ottima prevenzione contro il tumore, soprattutto quello del pancreas e del seno, dato scaturito da uno studio effettuato da dei ricercatori di Boston
pistacchio buona dieta per diabete gestazionale
I pistacchi non salati sono indicati per una dieta ideale per la gravidanza e per tenere a bada il diabete gestazionale

Controindicazioni del pistacchio

Nonostante gli enormi benefici che apporta in tutto il corpo, anche il pistacchio, come altri tipi di frutta secca, ha delle controindicazioni. Prima di tutto, non bisogna farne un consumo esagerato e in presenza di ipertensione arteriosa e di ritenzione idrica è sconsigliato il consumo di pistacchio salato, ma è invece da preferire il pistacchio senza sale.

Deve limitarne il consumo anche chi è in sovrappeso, poichè troppa frutta secca fa ingrassare, e bisogna anche accertarsi, per non avere conseguenze, di non essere allergici al frutto. I sintomi che si possono manifestare in questo caso sono orticaria, gonfiore, problemi respiratori, eruzioni cutanee. Per il resto, il pistacchio è una grande fonte di vitamine e minerali e aiuta a mantenere il corpo in salute.

Ricette con il pistacchio

Salato :  Risotto

Quella che vi proponiamo è la ricetta del riso integrale al pesto di pistacchio. In realtà il pesto di pistacchio è adatto a condire non solo il riso, ma anche la pasta, in particolare quella integrale o di grano saraceno, che ne sa esaltare il sapore.

Per la ricetta completa vai al nostro articolo

tiramisu al pistacchio
Un tiramisù al pistacchio secondo la ricetta di Lorenzo Vinci

Dolce : Tiramisù al pistacchio

  1. Iniziate preparando la crema di mascarpone e pistacchio; per farlo separate le uova e in una ciotola sbattete (con la frusta elettrica o una planetaria) i tuorli e lo zucchero sino ad ottenere un composto spumoso ed omogeneo. A questo punto integrate il mascarpone e la crema di pistacchio, continuando a mescolare. Sciogliete a bagnomaria (o nel microonde) il cioccolato bianco ed integratelo nel composto.
  2. Montate a neve gli albumi e integrateli nella crema di uova, pistacchio, mascarpone e cioccolato (avendo cura di farlo con ampi movimenti dall’alto verso il basso) finché gli ingredienti non risulteranno ben amalgamati.
  3. In una fondina versate il caffè (che potete anche aromatizzare a piacere) e immergetevi uno ad uno i savoiardi che andrete a disporre nella teglia per formare il primo strato del dolce. Cospargete quindi con abbondante strato di crema, poi spolverizzate con granella di pistacchio e passate al livello successivo, continuando così sino ad esaurimento degli ingredienti. Se preferite un’alternativa al posto del caffè, leggete la nostra gustosa idea nei suggerimenti qui sotto!
  4. Lasciate riposare in frigorifero per 4-5 ore e servite.

 

la frutta secca fa ingrassare, pianta di pistacchio, pianta pistacchio, pistacchio, pistacchio controindicazioni, pistacchio valori nutrizionali


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto