benefici delle more di rovo grappolo

More: benefici, proprietà e valori nutrizionali del frutto spontaneo ricco di antiossidanti

I benefici delle more per la nostra salute includono una miglioramento dell’apparato digerente e della salute del cuore, le difese immunitarie rinforzate, la prevenzione del cancro e il sollievo dalla disfunzione endoteliale.

Il frutto della mora offre benefici cognitivi e aiuta a migliorare la memoria, la gestione del peso corporeo, mantenendo le ossa forti, la cura della pelle , migliorando la vista, e mantenendo la normale coagulazione del sangue. Può anche servire come alimento prezioso durante la gravidanza a causa di una gamma impressionante di sostanze nutritive.

Che cosa sono le more

La mora è un frutto delizioso e versatile , appartenente al genere Rubus della famiglia delle Rosaceae che comprende anche il lampone . Originaria delle zone temperate settentrionali del globo, la mora è stata onorata come il frutto ufficiale dello stato dell’Alabama e si trova copiosamente nel Nord America e nella costa del Pacifico.

Le culture antiche percepivano la pianta di mora come un’erbaccia o una pianta selvatica, eppure la sua storia medicinale risale a più di 2000 anni fa.

La storia rivela l’uso tradizionale di frutti, foglie, cortecce e radici di mora da parte di romani e greci per curare numerose condizioni di salute che vanno dalle infezioni lievi a velenosi morsi.

In effetti, nel corso del 18 ° secolo, la cura greca di usare la mora per curare la gotta era così influente in Europa che era nota come la “bacca della gotta“. Recenti prove scientifiche hanno contribuito ampiamente a scoprire il potenziale terapeutico delle more e il loro consumo in tutto il mondo.

Il sole 24 More: una siepe ricca di questo frutto spontaneo e dolcissimo

La pianta di mora ha uno stelo biennale eretto o parzialmente eretto con punte acuminate e foglie verde scuro con grappoli di fiori bianco-rosati.

Produce un frutto aggregato viola-nero che comprende più piccoli segmenti carnosi. Le more immature sono generalmente rosse o verdi e difficili da toccare e successivamente si trasformano in frutti neri, morbidi, succosi e lucidi alla maturazione.  

Valori nutrizionali delle more

Valori nutrizionali

More, crude
Porzioni : 
nutrienteValore
Acqua [g]88.15
Energia [kcal]43
Proteine [g]1.39
Lipidi totali (grassi) [g]0.49
Carboidrati, per differenza [g]9.61
Fibre, dietetico totale [g]5.3
Zuccheri, totale [g]4.88
Calcio, Ca [mg]29
Ferro, Fe [mg]0.62
Magnesio, Mg [mg]20
Fosforo, P [mg]22
Potassio, K [mg]162
Sodio, Na [mg]1
Zinco, Zn [mg]0.53
Vitamina C, acido ascorbico totale[mg]21
Tiamina [mg]0.02
Riboflavina [mg]0.03
Niacina [mg]0.65
Vitamina B-6 [mg]0.03
Folato, DFE [µg]25
Vitamina B-12 [µg]0
Vitamina A, RAE [µg]11
Vitamina A, UI [UI]214
Vitamina E (alfa-tocoferolo) [mg]1.17
Vitamina D (D2 + D3) [µg]0
Vitamina D [UI]0
Vitamina K (fillochinone) [µg]19.8
Acidi grassi, saturi totali [g]0.01
Acidi grassi, monoinsaturi totali [g]0.05
Acidi grassi, polinsaturi totali [g]0,28
Acidi grassi, totale trans [g]0
Colesterolo [mg]0
Caffeina [mg]0
 

Le more sono frutti ricchi di nutrienti e gustosi che contengono una vasta gamma di componenti nutrienti. Le vitamine fornite dalle more includono vitamina A , vitamina B1 (tiamina), vitamina B2 (riboflavina), vitamina B3 (niacina), vitamina B6 , acido folico, vitamina C (acido ascorbico), vitamina E (alfa-tocoferolo) e vitamina K (fillochinone).

Secondo il  National Nutrient Database dell’USDA , la ricchezza minerale di more comprende calcio , ferro ,  magnesio , fosforo, potassio e zinco. Le more sono anche una buona fonte di aminoacidifibre alimentari essenziali e non contengono colesterolo dannoso. 

Benefici delle more per la salute

Potenziale antiossidante

Le more contengono una quantità abbondante di potenti antiossidanti che proteggono il corpo in molti modi. Componenti come acidi fenolici, flavonoidi e flavonoli, in particolare gli antociani, presenti nelle more lavorano contro le molecole nocive e contrastano la loro azione.

Questa attività protettiva di eliminazione dei radicali liberi protegge il corpo da una serie di malattie causate da danni ossidativi che possono essere la causa di molte condizioni fatali.

Il ricercatore Wang SY del Beltsville Agricultural Research Center in uno studio ha concluso che le more hanno il terzo coefficente più alto per la capacità di assorbimento dei radicali liberi (capacità antiossidante), dopo le fragole e lamponi.

Proprietà anticancro delle more

Il frutto delle more è efficace contro lo sviluppo del cancro tra cui il cancro del polmone, del colon e del cancro esofageo. I micronutrienti presenti nelle more esercitano un effetto chemio-preventivo e prevengono la proliferazione delle cellule maligne. 

Gli estratti di mora inibiscono la carcinogenesi e la proliferazione cellulare associata. Possiede anche effetti chemiopreventivi, secondo uno studio pubblicato su  Nutrition and Cancer dai ricercatori del National Institute for Occupational Safety and Health. [link allo studio] 

Un libro intitolato ” Cancer Uncensored” di Christopher C. Evans menziona che le more possono svolgere attività anticancro a causa della presenza di antociani in esse. [leggi] 

benefici delle more di rovoUna ciotola di more selvatiche possiede grandissime quantità di antiossidanti. In questo periodo (fine agosto- inizio settembre- frasi more) è il momento giusto e non farete difficoltà a raccoglierle percorrendo strade di campagna.

Previene la disfunzione endoteliale

Le more forniscono protezione contro la disfunzione endoteliale che è caratterizzata da un funzionamento anomalo del rivestimento interno dei vasi sanguigni.

 Come suggerito da uno studio citato nella rivista Life Science di Elsevier, contengono componenti utili come cianidina-3-O-glucoside, che combattono l’attività ossidativa e aiutano a normalizzare molteplici fattori critici implicati in tali condizioni. [lo studio] Aiuta anche a ridurre il danno al DNA e protegge dall’insufficienza vascolare. 

Aumenta la memoria

La mora estende anche il suo effetto benefico nel migliorare le funzioni cognitive del cervello. .I risultati di questo studio suggeriscono che i componenti polifenolici presenti nelle more aiutano a rallentare il declino correlato all’età grazie al loro potere super antiossidante.

Il consumo regolare di more può rivelarsi utile per migliorare le prestazioni della memoria e migliorare le funzioni comportamentali e neuronali. 

Migliora la digestione

Le more sono una fonte  di fibre insolubili e solubili essenziali per il funzionamento ottimale dell’apparato digerenteLa fibra insolubile nelle more favorisce un facile e migliore assorbimento dell’acqua nell’intestino crasso e aggiunge volume alle feci. Ciò aiuta i movimenti intestinali regolari, la libertà dalla costipazione e la salute dell’apparato digerente. 

Cuore sano

La ricchezza di flavonoli come gli antociani nella mora lo rende un frutto  che sembra fatto su misura per il cuore. Altri componenti utili come magnesio e fibre presenti nelle more impediscono alle arterie di bloccarsi e stimolano un flusso regolare di sangue. Ciò riduce il rischio di varie malattie cardiache come l’ictus e l’ aterosclerosi e mantiene la salute cardiovascolare . Il magnesio, nelle more, aiuta anche a regolare la pressione sanguigna e previene l’aritmia cardiaca e la contrazione irregolare.

Migliorano il sistema immunitario

Le more aiutano a migliorare il sistema immunitario del corpo, a causa della presenza di fitoestrogeni, vitamine e minerali. Il consumo regolare di more aiuta a combattere vari agenti patogeni e protegge il corpo da infezioni e altre malattie gravi. 

More proprietà e gusto: a fine agosto e settembre è possibile trovare molti frutti nelle nostre campagne

Controllo del peso

Attribuendo a quantità molto basse di zucchero , le more aiutano nella sana gestione del peso. La pulizia efficace dell’intestino grazie al contenuto di fibre di more e pochissime quantità di calorie lo rendono uno spuntino eccellente durante i tentativi di perdita di peso con diete ipocaloriche.

Ossa sane

La mora contiene minerali vitali come magnesio e calcio, che sono essenziali per mantenere le ossa sane. Il calcio rinforza le ossa e il magnesio facilita l’assorbimento di calcio e potassio nel corpo. Oltre a ciò, il fosforo presente nelle more aiuta nella regolazione del calcio, contribuendo così alla costruzione di ossa forti e contribuendo anche al corretto funzionamento cellulare.   

Cura della pelle

La mora può essere un delizioso aiuto per mantenere una pelle bella e luminosa , afferma Allison Tannis, una delle principali scienziate ed educatrici nutrizionali canadesi nel suo libro “Nutri la pelle, affama le tue rughe”. [il libro] Le more contengono molteplici nutrienti per la pelle come la vitamina C, la vitamina E e altri potenti antiossidanti. La vitamina E presente nella mora aiuta a mantenere la salute dei grassi della pelle e previene le rughe. Oltre a proteggere la pelle dai danni ossidativi, la vitamina C, presente nella mora, è anche responsabile della formazione e del rafforzamento della struttura del collagene che è la base del tessuto connettivo e quindi aiuta a mantenere la pelle tonica e tesa. 

Migliora la vista

Il frutto della mora è utile per mantenere gli occhi sani . Il consumo regolare di more aiuta a proteggere gli occhi dalle radiazioni ultraviolette, attribuito alla presenza di luteina. La luteina forma un pigmento protettivo chiamato macula nell’area dietro la retina e gli impedisce il danno causato da stress ossidativo e radiazioni luminose ad alta lunghezza d’onda. Inoltre, gli antociani e le vitamine presenti nelle more migliorano la vista e proteggono gli occhi da varie malattie come la degenerazione maculare, la cataratta e la cecità notturna. 

Coagulazione del sangue

Le more contengono una buona quantità di vitamina K, che aiuta nella normale coagulazione del sangue. Aiuta anche a prevenire sanguinamenti eccessivi da lievi ferite e aiuta a guarire le ferite. La vitamina K presente nelle more è anche essenziale per la modifica delle proteine e svolge un ruolo importante nella protezione delle ossa dall’osteoporosi . 

Utile in gravidanza

Le more hanno enormi benefici per le è molto utile per le donne in gravidanza. Come fonte di folati naturali , la mora contribuisce alla crescita ottimale delle cellule e dei tessuti e aiuta a ridurre il rischio di difetti alla nascita nei bambini. Il folato è un nutriente fondamentale necessario per un migliore funzionamento cellulare in tutte le fasce d’età.

La vitamina C e altri antiossidanti aiutano a rafforzare il potere di lotta alle malattie della futura mamma, e la presenza di minerali essenziali come calcio, ferro, magnesio e fosforo nelle more rafforza le ossa e contribuisce a mantenerla sana. Inoltre, ha un gusto rinfrescante che lo rende un’opzione salutare per uno spuntino veloce durante la gravidanza.  

Uso culinario

La mora può essere aggiunto a macedonie di frutta fresca, prodotti da forno come torte e crostate oppure possono essere utilizzati per preparare gelatine o conserve. Possono anche essere combinate con altri frutti per preparare salsa di frutta che può essere servita anche con verdure. La mora funge da delizioso condimento su vari dessert tra cui anche gelati. Le more sono anche utilizzate nella preparazione dei vini e sono disponibili anche in scatola e in forma secca.  

LEGGI ANCHE:

Mirtillo: Proprietà e utilizzo del frutto della bellezza

Fragole: proprietà e valori nutrizionali

Ribes Nero: proprietà e controindicazioni

Gelso Bianco: Superfrutto dalle grandi proprietà

benefici delle more di rovo

Usi delle foglie di mora

Le foglie della pianta di mora sono state trovate efficaci nella cura della diarrea e della dissenteria sin dai primi tempi e sono state anche un argomento di interesse per la ricerca moderna. Questo è attribuito all’abbondanza di tannini astringenti nell’erba, che aiuta a controllare tali condizioni nel tratto digestivo. Un altro vantaggio dei tannini astringenti nelle foglie di mora è il loro effetto curativo sulle ferite.

 L’applicazione esterna di tintura o infuso a base di foglie di mora aiuta a restringere i vasi sanguigni e curare piccole lesioni. Le qualità astringenti della foglia di mora possono anche rivelarsi utili nel calmare il mal di gola e nel trattamento delle emorroidi. 

Come selezionare e conservare le more

Scegli more fresche e succose, prive di funghi e non troppo secche. In genere, le more perfettamente mature, che sono pronte da mangiare, hanno un colore nero intenso, mentre quelle che non sono completamente mature possono avere un colore rosso scuro o viola.

Le more che acquisti confezionate deperiscono rapidamente e dovrebbero idealmente essere consumate entro 3-4 giorni dall’acquisto. Possono essere tenuti in un recipiente poco profondo senza creare più strati o possono essere posizionati l’uno sull’altro e quindi tenute in frigo per evitare la decomposizione coprendo il contenitore con un panno.

Per un ulteriore utilizzo, le more possono essere congelate disponendole in una teglia con un bordo, sempre in un unico strato. Una volta congelati, possono essere spostati in una borsa per congelatore con cerniera, sigillati, e rimetterlo di nuovo nel congelatore. Visto che le more congelate poi possono diventare mollicce quando scongelate, possono essere adatte a scopi di cottura come ad esempio la marmellata o confettura di more.

more vaschette
Marmellata di more bimby: potete provare la nostra ricetta per fare questa squisita marmellata di more selvatiche

Come fare la marmellata di more

Sono tanti i prodotti che possiamo acquistare già preparati ma hanno una serie di vantaggi se preparati in casa , ad esempio salse e marmellate.

Il principale è che in questo modo controlli gli ingredienti che si usano, è anche molto importante notare che puoi lasciarli a tuo piacimento e ovviamente si aggiunge la soddisfazione di averli preparati a casa.

Marmallata di more fatta in casa con e senza semi

Questa ricetta per la marmellata di more fatta in casa è molto semplice da preparare e vi diamo anche le istruzioni per poterla lasciare con o senza i semi visto che c’è chi li trova fastidiosi (me compreso). 

Certo, la marmellata è buonissima, dal sapore potente di mora ed è l’ideale per prepararla quando possiamo trovarle allo stato brado, verso la fine dell’estate (agosto e settembre), anche se di solito si trovano nei supermercati quasi tutto l’anno.

Puoi tenerla in frigo per diverse settimane (non so dire quante perché a casa vola) ma puoi anche prepararlo per l’inscatolamento in barattoli sterilizzati e persino congelarla.

Ingredienti per preparare la marmellata di more, con o senza semi:

  • 500 gr di more, appena raccolte o acquistate.
  • 150 gr di zucchero bianco o di canna, a piacere.
  • Il succo di 1/2 limone (circa 40-50 ml).
  • 100 ml di acqua.

Preparazione

  1. Lavate molto bene le more , eliminate i rametti o le foglie che possono avere e mettetele nella pentola in cui andrete a preparare la marmellata.
  2. Spremete il limone e filtrate il suo succo in modo che non contenga semi.
  3. Versa lo zucchero , il succo di limone e l’ acqua nella pentola e lascia riposare il tutto per 1 ora.
  4. Accendete il fuoco in modo che sia a temperatura media e non appena il composto inizia a bollire abbassate la temperatura in modo che sia morbido e lasciate cuocere per circa 40 minuti.
  5. Questo tempo serve per questa quantità di marmellata poiché se si prepara più o meno bisognerebbe cucinarla in un altro momento, soprattutto se si tratta di quantità molto grandi.
  6. Durante la cottura rimuovere la schiuma che si forma sopra con una schiumarola.
  7. Togliete la pentola dal fuoco e frullate il composto con uno sbattitore a mano direttamente nella pentola a bassa velocità per qualche minuto (purché non abbia rivestimento antiaderente, in tal caso sarà necessario posizionare il composto in un altro contenitore per frullarlo).
  8. Passa il composto attraverso un robot da cucina, cinese o colino per eliminare i semi. Consiglio di farlo perché sono tanti, ma è facoltativo. Puoi anche usare un colino che permetta il passaggio di alcuni semi.
  9. Se il composto ottenuto è molto liquido, potete sempre rimetterlo nella pentola e cuocerlo ancora per qualche minuto per addensare, anche se dovete tenere presente che quando si raffredda si addensa di più.
  10. Prima che si raffreddi, conservalo in contenitori di vetro. Ti consiglio di eseguire il processo di inscatolamento o di conservarlo in diversi barattoli e congelarli. In frigo dura a lungo, non so dire quanto, ma diverse settimane di sicuro.
Le more di rovo acerbe possono essere lasciate a maturare qualche giorno a casa per poi essere utilizzate

Tempo: 1 ora

Difficoltà:  facile

Servire e degustare

Conserva la marmellata con le indicazioni che ti ho dato sopra. Se di solito lo usi spesso, puoi prepararne una quantità in più e averlo così per tutto l’anno approfittando della fine dell’estate, che è quando puoi trovare le more, anche se ora di solito ce ne sono quasi tutto l’anno in vendita.

Per me non c’è gioia più grande con la marmellata che spalmarla su pane tostato con burro o crema di formaggio , è una di quelle colazioni semplici che amo. Ovviamente questa particolare marmellata è molto versatile per essere utilizzata in altre preparazioni, ad esempio per farcire o rivestire torte e dolci come muffin al cioccolato o cheesecake

Anche nelle ricette salate, visto che può essere utilizzato nelle tartine o accompagnare formaggi.

Effetti collaterali delle more

Se non sei allergico ai frutti di bosco, allora le more sono il frutto per te. Tuttavia, alcuni elementi hanno dimostrato che la presenza di tannini nella mora può contribuire alla crescita di tumori se consumata ad alte concentrazioni . La buona notizia è che il frutto di mora ha una quantità molto piccola di tannini che di solito mostrano effetti dannosi. 

Foglia di decotto di mora

Si consiglia cautela in merito all’assunzione di tè o decotto di foglie di mora. Il consumo di grandi quantità di tè di foglie di mora aumenta notevolmente un numero di tannini nel corpo e può causare complicazioni allo stomaco come nausea e vomito.

Gli esperti raccomandano generalmente l’uso del latte nella preparazione del tè in foglie di mora per neutralizzare l’effetto dei tannini. Le persone che stanno già soffrendo di cancro o hanno una storia precedente di tali malattie dovrebbero evitare l’uso di tè fatto con foglie di mora.

Radice di rovo

La radice di rovo di mora è anche una fonte abbondante di tannini e non è raccomandata per le persone che soffrono di problemi gastrointestinali cronici come la colite.

Articolo aggiornato il giorno 28/08/2020

Fonte

benefici delle more, mora, more, more capacità antiossidanti, more di rovo, more proprietà


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.