glutatione alimenti

Glutatione: i cibi dove si trova l’antiossidante più potente in natura

Glutatione. Mai sentito parlare? Numerosi ricercatori hanno assicurato che potrebbe essere utilizzato in futuro come biomarcatore per determinare l’aspettativa di vita. Per ora, è fondamentale per ridurre l’invecchiamento cellulare.

Per coloro che ancora non lo sanno, il glutatione è una proteina che produciamo naturalmente e la cui funzione principale è proteggere ciascuna delle cellule, dei tessuti e degli organi che fanno parte del corpo umano.

E’ composto da tre aminoacidi , noti come glicina, glutammato e cisteina, e si trova all’interno di ciascuna delle nostre cellule. Questa incredibile combinazione lo rende il più potente antiossidante nel nostro corpo; In effetti, alcuni esperti lo definiscono il “maestro antiossidante“.

“Gli antiossidanti sono fondamentali per eliminare i radicali liberi dal corpo. I radicali liberi sono fondamentalmente particelle molto reattive che attaccano tutte le cellule, danneggiando tutto ciò che toccano. La maggior parte proviene dal processo del metabolismo, ma può anche essere generata dall’esposizione a tossine, radiazioni e metalli tossici “, afferma il Dr. Joseph Mercola , membro dell’American College of Nutrition

A causa di questa natura distruttiva, le cellule hanno una rete di difese. progettate esclusivamente per neutralizzarle, tra cui il glutatione. Quali altri benefici accompagnano questa sostanza?

Ecco come funziona l’antiossidante più importante

Come abbiamo appena visto, la funzione principale del glutatione è quella di proteggere cellule e mitocondri dai radicali liberi, dall’ossidazione e dalla perossidazione. I problemi che aumentano man mano che invecchiamo e che è anche che l’età influenza anche la capacità del nostro corpo di produrre glutatione.

Cellule al microscopio.  (IStock)
Cellule al microscopio. (IStock)

Pertanto, il consumo di questo antiossidante è una risorsa molto comune nei trattamenti correlati al morbo di Parkinson , al morbo di Alzheimer, alle malattie coronariche, alle condizioni infiammatorie o alla debolezza muscolare e all’affaticamento. Quali altri disturbi hanno trovato il tuo miglior alleato nel glutatione?

  • Problemi neurologici: Bassi livelli di glutatione sono generalmente associati ad alcuni disturbi neurodegenerativi come la sclerosi multipla, il morbo di Lou Gehrig, l’atrofia muscolare spinale o il già citato morbo di Alzheimer e Parkinson. In questo modo, se il paziente mantiene il glutatione a un livello ottimale, le possibilità di soffrire di tali disturbi diminuiscono.
  • Colesterolo. La presenza di glutatione nel corpo combatte l’ossidazione degli acidi grassi presenti nel flusso sanguigno. Questa azione ritarda il processo di formazione della placca nelle arterie, una delle principali cause di problemi cardiaci , ictus e, naturalmente, colesterolo.
  • Attrazione. Un’indagine del Consiglio superiore delle indagini scientifiche (CSIC) ha rivelato che il glutatione può influenzare l’attrattiva sessuale degli individui. L’esperimento ha mostrato che i livelli cellulari di questa proteina durante la crescita influenzano significativamente l’aspetto che avranno nell’età adulta, presumibilmente molto più seducente.

Protegge le cellule dai radicali liberi e dall’ossidazione

  • Tossicità: Come spiega Epic Science Society, il glutatione è un agente di difesa contro la tossicità degli xenobiotici , ovvero protegge il corpo dai danni causati dal consumo di droghe, droghe, inquinanti ambientali e sostanze cancerogene.
  • Malattie polmonari: Questo importante antiossidante è famoso per inibire la produzione della maggior parte delle citochine infiammatorie , strettamente correlate alla salute dei nostri polmoni. “Praticamente tutte le malattie polmonari sono causate da un’infiammazione eccessiva dei polmoni. In molte di queste malattie, ripristinare il glutatione a livelli più sani conferisce protezione a queste malattie, allevia i sintomi e promuove la guarigione “, aggiunge la Epic Science Society .
  • Gravidanza. Il ruolo del glutatione durante lo sviluppo del feto e della placenta è essenziale. Questa proteina agisce per neutralizzare i contaminanti prima che raggiungano il bambino. In effetti, ci sono molte complicazioni durante la gravidanza che sono correlate a un deficit di glutatione.

Dove possiamo trovarlo?

Esistono molti alimenti che contengono quantità significative di glutatione. Secondo gli esperti, l’opzione migliore sono tutti quegli ingredienti ricchi di aminoacidi che includono zolfo nella loro composizione, come frutta e verdura fresca , poiché una volta cotti i loro valori diventano praticamente insignificanti.

Ecco la lista delle verdure e frutta ricche di glutatione, che sono quelli con il più alto livello di glutatione per porzione.

Spinaci

anguria

pompelmo

asparagi

avocado

fragole

zucca

broccoli

cavolfiore

noci

aglio

pomodori

Foto: iStock.
Le verdure più ricche di glutatione sono quelle che forniscono al corpo i più alti livelli di antiossidanti.

La curcumina, e il cardo mariano sono anche un’ottima fonte di composti antiossidanti. Tuttavia, “i migliori alimenti in generale per massimizzare il glutatione sono proteine ​​del siero del latte di alta qualità. Deve essere un siero di latte spremuto a freddo ottenuto da latte di mucche alimentate con pascolo e privo di ormoni, sostanze chimiche e zucchero “, afferma il dott. Mercola sul suo sito ufficiale.

Cosa diminuisce il glutatione

Tuttavia, nonostante gli alimenti che includono il glutatione nella loro composizione, alcune persone devono ricorrere agli integratori poiché ci sono molti fattori che riducono le riserve di questa proteina nel corpo, aumentando così le possibilità di soffrire delle malattie sopra descritte.

Ecco cosa tende ad abbassare i livelli di glutatione nel nostro corpo.

 Il tabacco e il fumo

lo stress

le infezioni

la pratica intensiva di sport

l’inquinamento ambientale


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

[ginger_reset_cookie class="uk-button uk-button-default uk-button-small" text="Reset Cookie" redirect_url="/"]
Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto