Cornflakes

Cornflakes al microscopio: alcuni contaminati da glifosato altri da acrilammide. Ecco il test

I cornflakes generalmente sono apprezzati sia dai bambini che dagli adulti per la colazione o come spuntino intermedio.

In un test effettuato la maggior parte dei cornflakes non hanno superato la prova di Öko-Test: tra acrilammide, zuccheri, pesticidi, oli minerali e sali solo 15 cornflakes su 50 (tra convenzionale e biologici) hanno ottenuto il massimo del punteggio. 

  • Solo 15 dei 50 cereali da colazione hanno ottenuto il massimo dei voti nel test. 
  • Si sconsiglia di consumare 14 cereali da colazione controllati. Falliscono con “poveri” o “insufficienti”. 
  • Ci sono problemi con acrilammide, pesticidi discutibili, esposizione a tossine della muffa e alto contenuto di sale.

Molti bambini e adulti apprezzeranno sicuramente iniziare la giornata con croccanti cornflakes. Ma acrilammide a colazione? Non deve essere così. La sostanza può aumentare il rischio di sviluppare il cancro. Ed è nei prodotti di marchi noti. Ciò è dimostrato dal test di Öko-Test su 50 cereali per la colazione. L’esposizione all’acrilammide è la ragione principale per cui solo 15 cornflakes risultano “molto buoni”.

Glifosato e pesticidi trovati negli spaghetti: test e analisi. La lista delle marche

Altri problemi emersi durante i test di laboratorio erano le tossine della muffa, i livelli elevati di sale e pesticidi discutibili. Sconsigliamo una serie di prodotti.

Molte le marche prese in esame, dai Kellogg’s al Fitness Nestlè, dal Crownfield al Dr. Schär, ma molte altre si possono leggere direttemente nelle analisi effettuate.

Cornflakes nel test: il problema con l’acrilammide

Ma torniamo alla sostanza inquinante acrilammide. Secondo l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa), l’acrilammide negli alimenti ha il potenziale per aumentare il rischio di cancro – per i consumatori di tutte le età. Nei fiocchi di cereali, l’inquinante può formarsi durante la tostatura a caldo dagli zuccheri e dall’aminoacido asparagina contenuto naturalmente nei cereali.

Test su spinaci congelati: più della metà di loro è contaminata da nitrati, nitriti o cadmio

Secondo le analisi di Öko-Test i livelli di acrilammide in 18 fiocchi nel test, in quattro di essi sono addirittura “notevolmente aumentati” a nostro avviso. La nostra valutazione si basa sul valore guida dell’UE per i cereali da colazione “a base di mais, avena, farro, orzo e riso”. Nonostante anni di discussioni sulla tossina del cancro, il legislatore non ha ancora fissato quantità massime vincolanti.

Fondamentalmente, si applica comunque quanto segue: un valore limite al di sopra del quale l’acrilammide non presenta alcun rischio non può essere determinato in base allo stato attuale delle conoscenze. Meno acrilammide una persona ingerisce, meglio è.

Test su dentifrici: nanoparticelle presenti su 11 dei 14 analizzati

Alcuni cereali per la colazione nel test mostrano che sono possibili livelli molto bassi. Dipende in parte dai produttori stessi quanta acrilammide si forma nei fiocchi della colazione. Ad esempio, è importante trovare la combinazione ideale di temperatura e durata del riscaldamento. Un altro fattore di rischio è l’aggiunta di zucchero prima del trattamento termico.

Pesticidi, tossine della muffa e olio minerale nei fiocchi di mais

Cos’altro è stato riscontrato nel test dei fiocchi di mais? 

  • Quattro corn flakes nel test contenevano tracce di pesticidi discutibili , come il glifosato. I livelli rilevati non sono particolarmente pericolosi per i consumatori. Diamo ancora punti negativi perché l’uso di questi fondi nella coltivazione mette in pericolo le api e la diversità delle specie in generale.
  • Quattro cereali per la colazione sono contaminati da tossine della muffa . Questi possono indebolire il sistema immunitario. Abbiamo trovato le tossine deossinivalenolo (DON) e T-2 / HT-2 . I funghi che producono queste tossine attaccano il grano in campo, la probabilità di ciò dipende, tra le altre cose, dal tempo.
  • In due fiocchi per la colazione nel test, valutiamo il contenuto di idrocarburi di oli minerali saturi ( MOSH ) come “notevolmente aumentato”. Inoltre, i più problematici idrocarburi aromatici degli oli minerali ( MOAH ) erano rilevabili nei fiocchi di mais. Anche i composti cancerogeni possono appartenere a questo gruppo di sostanze.

A volte troppo sale nei cereali per la colazione nel test

Dieci fiocchi per la colazione contengono – secondo i criteri ÖKO-TEST – troppo sale . Con più di 1,6 grammi per 100 grammi, il loro contenuto di sale è superiore a quello della maggior parte delle pizze al salame congelate! In Finlandia tali cereali da colazione devono recare un’etichetta di avvertenza. In Germania, i politici insistono sul fatto che i produttori riducono volontariamente il contenuto di sale del cibo.

Una quantità costante di sale aumenta il rischio di ipertensione e quindi malattie cardiovascolari . La German Nutrition Society (DGE) raccomanda quindi di non mangiare più di sei grammi di sale al giorno. Il contenuto di zucchero, d’altra parte, è entro limiti ragionevoli ed è compreso tra meno di un grammo nei prodotti non zuccherati e 11,9 grammi per 100 grammi nella Kellogg’s Special K Classic.

Quali cereali per la colazione sono più sani? 

E dal punto di vista nutrizionale, ci sono differenze tra i cornflakes nel test? I fiocchi che contengono poco sale e poco zucchero ma molte fibre di ingredienti integrali sono relativamente più benefici . Ciò si riflette anche nella classificazione dei prodotti nel Nutri-Score, che abbiamo calcolato e incluso nella tabella: una A corrisponde alla valutazione migliore.

acrilammide, cornflakes, glifosato


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto