fbpx
bere troppa acqua

Bere troppa acqua fa male? Sintomi, cause, conseguenze

Quando parliamo di acqua, quanta può considerarsi troppa? Sai che hai bisogno di molta acqua per essere sano e mantenere il tuo corpo in funzione, ma lo sapevi che puoi bere troppa acqua può mettere in pericolo il tuo sistema? Si chiama avvelenamento da acqua e può essere mortale.

Storie di intossicazione da acqua

Prendi, ad esempio, lo studente della Chico State University Matthew Carrington. Secondo  CBS News  , Carrington si è unito alla confraternita della casa Chi Tau nel 2005 e stava partecipando ai loro rituali di nonnismo per l’ingresso. Ho dovuto bere una bottiglia d’acqua da cinque galloni.

Lo studente aveva solo 21 anni, ma questa quantità d’acqua era troppo grande per essere gestita dal suo sistema. Carrington ha sviluppato iponatriemia, che secondo la  National Library of Medicine  , è una condizione in cui il corpo ingerisce una grande quantità di acqua e i livelli di sodio diminuiscono rapidamente. Il fluido viene assorbito nel flusso sanguigno invece di essere eliminato e l’acqua raggiunge il cervello.

Un altro esempio di come questo si sia trasformato in una tragedia mortale si è verificato con Jennifer Strange, secondo  NBC News  . Ha partecipato a un concorso radiofonico per vincere un sistema di gioco. Doveva vedere quanta acqua poteva bere senza andare in bagno.

Il concorso è stato promosso come “Hold Your Wee for a Wii”. Ma la 28enne non avrebbe mai rischiato così tanto se avesse saputo di più. Aveva tre figli e stava cercando di vincere la console di gioco come regalo per i suoi figli.

  • L’acqua può essere così pericolosa che bere troppo può ucciderti?
  • Puoi bere troppo senza saperlo?
  • Cosa significa bere troppa acqua?

Queste sono tutte domande che storie come questa fanno porre alle persone, specialmente a coloro che stanno cercando di idratare i loro corpi attraverso un’intensa attività fisica e lavori ad alta intensità di lavoro.

Quali sono le cause dell’avvelenamento da acqua?

Viene spesso definito avvelenamento da l’acqua, ma dovresti sapere che è comunque raro. Il problema si verifica quando si consumano quantità significative di acqua e il sistema non riesce a rimuoverla abbastanza velocemente.

Tutto il fluido in eccesso non ha un posto dove andare, quindi torna indietro ed entra nel flusso sanguigno. Una volta che entra nel tuo sangue, viaggia in tutte le parti del tuo sistema. Tuttavia, la parte più pericolosa è il tuo cervello.

Il tuo corpo ha elettroliti che sono responsabili di mantenere le tue cellule ionizzate. Quando l’acqua inonda queste cellule, il loro equilibrio elettrolitico diventa sbilanciato. Hai visto bevande sportive che ripristinano il potassio, il sodio e il magnesio?

Tutti questi fanno parte dei tuoi elettroliti vitali necessari per il funzionamento del tuo corpo. Ora, troppa acqua in un breve periodo può essere tossica. Inoltre, quando entra nel cervello, può causare gonfiore. 

Quanta acqua bere al giorno?

L’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) propone le seguenti linee guida per un’idratazione efficace.

GruppoFabbisogno totale di acqua raccomandato (giornaliero)
Neonati (0-6 mesi d’età)100 – 190 ml per kg di peso corporeo, da allattamento al seno
Bambini (6-12 mesi d’età)0,8 – 1,0 litro
Bambini (1-2 anni d’età)1,1 – 1,2 litri
Bambini (2-3 anni d’età)1,3 litri
Bambini (4-8 anni d’età)1,6 litri
Ragazzi (9-13 anni d’età)2,1 litri
Ragazze (9-13 anni d’età)1,9 litri
Uomini adulti (più di 14 anni d’età)2,5 litri
Donne adulte (più di 14 anni d’età)2,0 litri

Cinque persone più suscettibili all’avvelenamento da acqua

Non corri il rischio di bere più acqua di quella che il tuo sistema può gestire semplicemente consumando poche bottiglie ogni giorno. Tuttavia, la vera minaccia arriva quando ti alleni o fai un lavoro ad alta intensità di lavoro che ti fa inghiottire per reidratarti. Le probabilità di intossicazione da acqua sono scarse, anche se succede. Ecco alcune situazioni in cui essere intossicati da troppa acqua diventa una realtà.

1. Le persone con problemi di salute mentale sono più inclini all’intossicazione da acqua

Chi sapeva che c’era una condizione di salute mentale in cui le persone si sentivano obbligate a bere acqua? La polidipsia psicogena è una malattia mentale in cui le persone sentono il bisogno di idratare il proprio corpo e sembrano non averne abbastanza. Secondo la  National Library of Medicine  , questo problema di salute mentale si accompagna ad altre condizioni psichiatriche, come il bipolarismo e la schizofrenia, quindi generalmente non si verifica da solo.

I medici dovrebbero prestare attenzione a eventuali sintomi di bere molta acqua in un breve periodo o sintomi di iponatriemia.

2. Atleti, in particolare corridori

Mentre qualsiasi atleta può diventare intossicato dall’acqua potabile, è generalmente sperimentato dai corridori. In questo caso si chiama iponatriemia da diluizione, e non capita solo a chi beve acqua, ma bere sport drink non ti salverà.

Nel 2002, uno studio è stato condotto e segnalato dalla  National Library of Medicine  dopo la maratona di Boston. I funzionari hanno scoperto che oltre il 13% dei partecipanti soffriva di intossicazione da acqua.

3. Lavoratori che si sforzano troppo

Ci sono molte situazioni in cui sudi e cerchi di sostituire l’acqua persa nel corpo. Tuttavia, è difficile calcolare quanto hai consumato mentre hai ancora sete. Ad esempio, qualcuno che fa lavori di copertura nella calura estiva è a rischio significativo, soprattutto se non ne monitora l’utilizzo.

Mentre è essenziale sostituire parte di quell’acqua, è anche importante mantenere l’equilibrio elettrolitico.

4. I bambini sono soggetti a intossicazione da acqua

Uno dei motivi principali per cui i bambini sono a rischio è il loro basso indice di massa corporea. L’avvelenamento da acqua si osserva in genere nei bambini di età inferiore a un anno. Quando un bambino consuma una grande quantità di acqua rispetto alla sua massa corporea, può sbilanciare il suo accumulo di sodio, causando uno stato di intossicazione.

5. Persone inconsapevoli

Quando una persona è in coma o in stato di incoscienza, riceve idratazione attraverso linee endovenose. Alcuni esempi di questo potrebbero essere i pazienti che utilizzano un sondino nasogastrico. L’équipe medica deve garantire che i liquidi somministrati siano bilanciati in modo che non vi siano perdite di elettroliti. Co-somministrano acqua.

Quando le persone hanno una condizione medica, come il diabete insipido, hanno maggiori probabilità di elaborare i liquidi più rapidamente rispetto a qualcuno senza il disturbo. Secondo le informazioni di  Diabetes Insipidus  , rende una persona molto assetata che ha bisogno di acqua. Tuttavia, urinano di più a causa dell’aumento dell’assunzione di acqua, che lascia gli elettroliti squilibrati.

Sei segni rivelatori di avvelenamento da acqua

Come fai a sapere se hai bevuto più acqua di quanta ne sia sicura? Ci sono sintomi che puoi identificare che mostrano che sei oltre il limite? Queste sono alcune delle indicazioni più comuni di avvelenamento da acqua.

1. Urina incolore

La tua urina dovrebbe avere un po’ di colore, anche se è solo una tonalità paglierina. Tuttavia, quando la tua urina è incolore, è preoccupante. Se hai bevuto più di otto o dieci bicchieri d’acqua e hai l’urina limpida, consulta un medico.

2. Mal di testa

La maggior parte delle persone non sa che un mal di testa è un  segno di disidratazione  . Quando ti fa male la testa, spesso cerchi un rimedio efficace. Tuttavia, è spesso l’acqua potabile che aiuta più dell’aspirina.

Se hai un forte mal di testa e hai consumato molta acqua, potrebbe significare che sei intossicato dall’acqua.

3. Minzione frequente

La persona media dovrebbe urinare da 6 a 8 volte al giorno. Qualunque cosa in più che urinare dieci volte al giorno è un segno che stai rimuovendo anche gli elettroliti.

4. Gonfiore di mani, piedi e gambe

Grandi quantità di acqua fanno espandere le cellule del tuo corpo, cosa che i tuoi arti gonfi possono identificare. Non solo vedrai gonfiore alle mani e ai piedi, ma vedrai anche che assumono un colore diverso a causa di una perdita di circolazione.

5. Debolezza muscolare

Quando c’è uno squilibrio elettrolitico nel corpo, causerà cose come crampi e spasmi muscolari. Un po’ di acqua di cocco o una bevanda sportiva possono aiutare a ripristinare l’equilibrio.

6. Esaurimento

Quando il tuo corpo si sovraccarica di acqua, i tuoi reni devono fare gli straordinari per pulire il tuo sistema. Ogni volta che uno dei tuoi organi funziona più del dovuto, può causare affaticamento. Anche avere l’energia per alzarsi dal letto può essere un po’ troppa, quindi è sicuramente qualcosa da considerare.

Altre cose da tenere a mente includono queste:

  • Nausea e vomito
  • Pupille dilatate
  • Bradicardia o battito cardiaco più lento
  • Edema polmonare

Considerazioni finali sull’avvelenamento da acqua

Quando fai sport o lavori all’aperto, bere più acqua per idratare il tuo corpo sembra naturale. Anche se questo è teoricamente vero, devi ricordare che il tuo corpo ha un delicato equilibrio di elettroliti che non può essere disturbato.

Hai mai sentito qualcuno dire che aveva bisogno di mangiare una banana perché il suo potassio era basso? Il potassio è uno dei principali elettroliti, proprio come il sodio. L’avvelenamento da acqua reale è raro, e i casi non raggiungono i media tanto quanto altre malattie, ma ciò non significa che esista.

Finché bevi l’assunzione di acqua raccomandata per il tuo peso e altezza, non dovresti avere problemi. Il vero problema è che la maggior parte delle persone non riceve abbastanza acqua, e meno che ne assumano troppa. Tuttavia, ci sono momenti e situazioni in cui questo può diventare una minaccia. Se sei una delle persone a rischio, è essenziale conoscere i tuoi limiti di assunzione ed essere consapevole di eventuali sintomi.

LEGGI ANCHE: Cosa succede quando bevi 3 litri di acqua al giorno

10 consigli per bere acqua nel modo corretto


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter