Home Alimentazione e Salute La dieta del miele per dimagrire

La dieta del miele per dimagrire

9103
6
CONDIVIDI
Dieta del miele per dimagrire senza contare le calorie

Dieta del miele per dimagrire e rimanere in salute? Ecco la nuova proposta del nutrizionista Mike McInnes

Un cucchiaio di miele prima di andare a dormire per tornare in forma più velocemente. In sintesi, è quanto propone la dieta del miele, inventata dal nutrizionista Mike McInnes.

Sportivo e farmacista, il nutrizionista parlò per la prima volta di questa dieta nel 2005.

Dieta del miele: in cosa consiste

Secondo McInnes, la ragione principale per cui gran parte di noi lotta con il peso è il fatto che consumiamo troppi zuccheri e alimenti trasformati.

La dieta del miele sfrutterebbe i poteri di questo prezioso alimento, scatenando nel nostro organismo degli importanti cambiamenti metabolici, che ci aiutano a non soccombere alla voglia di zuccheri, aiutandoci a bruciare i grassi durante il sonno.

Questo permetterebbe di arrivare a perdere fino a 3 kg a settimana.

Come?

Il programma messo a punto dal nutrizionista è il risultato di una serie di ricerche durate una vita. Secondo McInnes, basta sostituire lo zucchero con il miele durante la giornata. Oltre, naturalmente, ad assumere un cucchiaio di miele in una bevanda calda prima di andare a dormire.

Questo dovrebbe bastare a bloccare i meccanismi che scattano ne cervello ogni volta che viene voglia di zucchero o di carboidrati.

In questo modo, sarebbe possibile perdere peso senza passare il tempo a contare le calorie, a cucinare verdure prive di sale o ad acquistare costosi preparati dietetici.

Mr McInnes ritiene che il miele potrebbe essere la chiave di volta utile a spezzare il cibo vizioso che ci porta a mangiare in continuazione cibi non salutari. E aggiunge che assumere una bevanda notturna al miele sia sufficiente per invertire il processo e ridurre lo stress notturno.

La dieta del miele non permetterebbe solo di dimagrire senza contare le calorie, quindi, ma ci aiuterebbe anche a dormire meglio. Una cosa che consente al corpo di attivare il processo essenziale di recupero e riparazione e di bruciare i grassi.

Miele ma non solo…

Le conclusioni a cui è giunto il nutrizionista sono veramente interessanti. Personalmente, però, riteniamo che aggiungere un alimentazione corretta e una sana attività fisica possa portare magari anche qualche risultato in più.

6 COMMENTI

  1. Buongiorno….ma scusate il miele come tasso glicemico è pari a 60 e in più tutti i nutrizionisti dicono da sempre che dal pomeriggio in poi carboidrati e zuccheri non si devono assumere….Ė una cavolata

        • Non esiste una dieta vera e propria, basta eliminare dall’alimentazione tutto ciò che sia dolcificato con il classico zucchero bianco raffinato e sostituirlo con prodotti al miele. Quindi banditi tutti gli altri zuccheri in qualsiasi forma si possono trovare. La vera rivoluzione di questa dieta, secondo il dietologo britannico, starebbe nell’assunzione di un cucchiaino di miele la notte, prima di andare a dormire, meglio se sciolto in una bevanda calda.

  2. se questo articolo lo legge mio marito mi spara un cazzotto sulla testa e mi fa sprofondare nel pavimento. Sono alcune sere che poichè ha una brutta tosse prende miele e latte caldo prima di dormire… scatenando le mie ire funeste perchè il suo fisico non è precisamente “smilzo”…. magari potrei far finta di concedergli il miele togliendo il latte… chissàaaaa!

  3. Io senza saperlo ho già sperimentato quello che sostiene McInnes, ho sostituito lo zucchero al miele per curare la gola che è il mio punto debole….ed ho involontariamente scoperto che fà dimagrire…con un’alimentazione correta e povera di altri zuccheri aggiunti!!
    Ricordiamoci che lo zucchero raffinato fà molto male…quindi via libera al miele, al dao, e allo zucchero di canna (quello vero!!!)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here