Home Alimentazione e Salute Esami di maturità: le 5 regole della colazione perfetta

Esami di maturità: le 5 regole della colazione perfetta

1703
0
CONDIVIDI
maturità

Ecco 5 regole per preparare la colazione perfetta a vostro figlio che sostiene la maturità, così che possa affrontare al meglio gli esami.

Gli esami di maturità sono alle porte e, come sempre, comportano un grosso carico di paure ed eccitazione per gli studenti. I nostri figli dormono poco, mangiano tra una tesina e un ripasso, e tendono ad assumere abitudini scorrette presi dall’ansia della prova.

Se volete aiutare vostro figlio a rendere al massimo durante la maturità, la prima regola è iniziare la giornata con la colazione perfetta. Ecco 5 regole per aiutarlo a sostenere lo stress dello studio.

1. Non saltare la colazione

Sembra banale, ma non lo è. La prima regola per la colazione perfetta è fare in modo che il maturando non salti il pasto. Spesso gli esami di maturità inducono in uno stato di ansia e nervosismo che portano inappetenza. E si cade nella tentazione di mangiare poco e male, saltando i pasti. Nulla di più sbagliato. È la scienza stesso a dirlo. Digiunare al mattino non fa bene alla concentrazione e all’attenzione, mentre una colazione corretta ed equilibrata aiuta la memoria, la capacità di apprendimento, ascolto e l’analisi critica.

Leggi anche: Le tecniche di meditazione fanno un upgrade al cervello

2. Puntate sulla digeribilità

Scegliete alimenti leggeri e facilmente digeribili. Evitate tutti quei cibi grassi, farciti, lavorati industrialmente e ricchi di zuccheri semplici. Richiedono un impegno maggiore per essere digeriti e quindi l’organismo offrirà prestazioni inferiori per l’attività di studio e durante gli esami di maturità. Approvati ciambelle e biscotti, ma solo se fatti in casa con ingredienti genuini.

Leggi anche: 5 ricette per degli spuntini vegetariani senza glutine e latticini

3. Liquidi freschi e frutta

Visto il caldo che la stagione estiva porta con sé, non dimenticate di inserire nella colazione perfetta del maturando una bevanda fresca: latte vegetale, una spremuta o un estratto fatti con frutta fresca di stagione, che offra al ragazzo l’apporto necessario di vitamine, sali minerali, polifenoli, antiossidanti e calcio.

Inoltre, anche durante la giornata fate attenzione che il maturando assuma abbastanza liquidi per evitare il rischio di disidratazione. Preso dall’ansia per la maturità, vostro figlio potrebbe scordare di bere adeguatamente. Una bella bevanda fresca di tanto in tanto è l’ideale per ristorarsi dalla fatica dello studio.

Leggi anche: Energy drink fai da te: come realizzare bevande naturali per reintegrare i sali minerali…

4. Noci e frutta secca

Approvata anche la frutta secca. Contiene infatti Omega 3 e acidi essenziali che sono elementi molto importanti per il funzionamento del cervello. Mandorle, nocciole, noci aiutano le funzionalità cognitive, la memoria e la capacità di apprendimento. Scegliete i muesli che le contengono, così che le possa mangiare appena sveglio durante la sua colazione perfetta, ma offrite frutta secca anche come spuntino durante la giornata.

Leggi anche: Colazione: 5 soluzioni che ti mettono di buonumore

5. Non superate le 300/400 kcal

L’apporto calorico corretto che permette sia di sostenere la mole di studio per la maturità, sia di non appesantirsi e iniziare con la giusta carica, si aggira intorno alle 350 kcal. Ciò si traduce in un bicchiere di latte vegetale o uno yogurt magro, con caffè o orzo, unito a una porzione di frutta fresca, dei biscotti e dolci fatti in casa, o una tazza di cereali o muesli. E, perché no? Anche un pezzettino di cioccolato fondente per tenere su l’umore.




Lasciatevi ispirare dai suoi gusti e offritegli alimenti freschi, digeribili, ricchi di vitamine e sali minerali. Vostro figlio riuscirà ad approcciarsi allo studio con maggiore concentrazione e meno fatica. E… in bocca al lupo!

Leggi anche: Migliorare la memoria con la cannella: lo studio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here