Home Alimentazione Biologica 5 modi infallibili per uccidere una pianta d’appartamento

5 modi infallibili per uccidere una pianta d’appartamento

625
0
CONDIVIDI

Spesso ci chiediamo perché, nonostante continuiamo a curare premurosamente le nostre piante d’appartamento, queste muoiono senza apparenti ragioni. Forse è a causa di uno di questi cinque tragici errori comuni. Vediamo insieme quali sono.

1 Vi ostinate a innaffiare secondo un vostro calendario e non seguendo le esigenze della pianta

Un buon “pollice verde” impara sempre a riconoscere quando la sua pianta ha bisogno di essere innaffiata.  Un buon metodo è ad esempio saper “leggere” il colore del terriccio, in modo da capire quando la terra è troppo secca, e quindi ha bisogno di essere irrigata, e quando invece è di quel colore marrone scuro, tipico di terreni che sono ben umidificati. Un metodo comodo e alternativo è invece l’acquisto di vasi in terracotta porosa che consentono all’acqua contenuta all’interno di “migrare” nelle sezioni esterne, in base ai bisogni della pianta. Al link trovate un esempio.

2 Posizionate la pianta dove sta meglio e non dove c’è la corretta sorgente di luce

Non sottovalutare il fatto che le piante hanno bisogno di luce per crescere bene. Un’esposizione corretta, magari orientata ad Est, funziona bene per la maggior parte delle piante d’appartamento, comprese quelle che hanno bisogno di poca luce. Per le piante che hanno bisogno di un maggior quantitativo di luce, invece, è meglio un’esposizione orientata verso ovest.

 3 Sbagliate la miscela di terreno per l’invasatura

Non tutte le miscele di terriccio sono create in maniera uguale. Un buon miscuglio, utile a far sopravvivere le piante d’appartamento contiene un’alta percentuale di torba. Quando acquistate una miscela per rinvasare le piante, sceglietene una leggera e soffice, invece che densa e pesante. Dovrebbe avere una bassa percentuale di compost creati con corteccia di pino.

 4 …Continuate a sbagliare miscela!

Quando rinvasate le piante, attenzione ai composti che utilizzate. La torba, infatti, si decompone dopo circa due o tre anni, cominciando a trattenere troppa umidità e non abbastanza ossigeno. La miscela, così composta , può soffocare le radici. Inoltre, nel corso del tempo, il mix diventa sempre più acido e le piante iniziano a crescere gialle e malaticce.

5 Non concimate

Per crescere in maniera sana, la pianta ha bisogno di cibo.  Molte piante d’appartamento (le orchidee e violette africane sono un’eccezione) hanno bisogno di essere alimentate. Se la vostra pianta ha bisogno di acqua due volte alla settimana, ad esempio, la quarta volta che irrigate potreste includere una dose di concime.

Ogni pianta, naturalmente, ha bisogno di cure specifiche. Informatevi sempre bene di ciò che le vostre piante di appartamento vogliono e osservate bene i segnali che possono farvi capire che state sbagliando.

Se è troppo tardi per alcune delle piante che già avete, utilizzare la guida per la cura dei vostri acquisti futuri. Iniziate con il piede giusto: scegliete piante con esigenze di luce che corrispondono alle caratteristiche del luogo in cui volete posizionarle. Le etichette vi daranno le informazioni che cercate.

(Foto: media-cache-ec3.pinimg)