Home Alimentazione Biologica 5 alimenti benefici per la prostata (e i 5 da evitare)

5 alimenti benefici per la prostata (e i 5 da evitare)

5284
0
CONDIVIDI
la prostata

Un’alimentazione corretta è la ricetta migliore per mantenere la prostata in salute. Vediamo gli alimenti sì e quelli no.

La prostata è una ghiandola molto delicata del corpo umano maschile. Con il sopravanzare dell’età, è sottoposta molto spesso a diversi disturbi, più o meno gravi.

C’è l’iperplasia prostatica benigna (BPH), un allargamento non canceroso dell’organo, c’è l’infezione infiammatoria, anche nota come prostatite. La malattia più grave è chiaramente il cancro. Se la prostata cresce troppo, inoltre, può provocare difficoltà nella minzione e l’indebolimento della vescica: problemi che, se trascurati, portano a complicazioni pericolose come le infiammazioni di vescica e reni.

Per mantenere la prostata in salute con l’avanzare degli anni, è importante anche mangiare bene. Il quotidiano inglese Telegraph ha raccolto i 5 alimenti da evitare e quelli che invece possono aiutarci.

Prostata e alimentazione: i cibi da evitare

Carne rossa

Lo dice anche l’Airc: la carne rossa in grandi quantità, soprattutto se grassa o troppo cotta, è assolutamente da evitare per una prostata in buona salute.

Latte (calcio)

Alcune evidenze scientifiche (non definitive) hanno collegato l’eccessiva assunzione di calcio con il rischio di cancro alla prostata. Si parla però di quantità molto elevate: 2000 milligrammi di calcio, che sono pari a circa un litro e mezzo di latte.

Formaggi (grassi saturi)

La University of North Carolina ha identificato, ad aprile di quest’anno, una correlazione tra diete ricche di grassi saturi e la maggiore aggressività del cancro alla prostata. Stop quindi ad alimenti che ne contengono molti, soprattutto formaggi e carni molto grasse.

Zuccheri

Proprio come i latticini e i grassi saturi, gli zuccheri in eccesso provocano un’infiammazione nell’organismo. In particolare, gli zuccheri raffinati mandano in tilt il sistema immunitario, portando a un’eccessiva produzione di citochine proinfiammatorie.

Se vuoi mantenere la prostata in salute devi assolutamente evitare bevande e alimenti con zuccheri aggiunti.

Birra

A quanto pare, sia il luppolo che il lievito di birra sono collegati a effetti negativi sulla ghiandola prostatica. Il luppolo contiene delle sostanze simili agli estrogeni, ormoni femminili, e può, quindi, interferire con la normale produzione ormonale.

Durante la produzione della birra, vengono utilizzati dei lieviti che permettono allo zucchero di trasformarsi in alcol per via della fermentazione.Questi sono particolarmente dannosi per la salute della prostata, perché continuano a proliferare in forma batterica nella stessa.

I cibi utili e benefici per la prostata

Pomodoro

Vero e proprio toccasana per la prostata, il pomodoro è stato dimostrato benefico grazie all’analisi di ben 67 studi scientifici sull’argomento. Questo ingrediente rallenta il rigonfiamento della ghiandola grazie al licopene, un nutriente di cui il frutto rosso è molto ricco.

Secondo i ricercatori sarebbe anche in grado di rallentare lo sviluppo del cancro alla prostata. Altri alimenti come il cocomero e l’albicocca contengono buone quantità di licopene.

Soia

Anche se la correlazione non è ancora chiara, il Telegraph riporta che i Paesi dove il consumo di soia è più elevato della media, tendono ad avere una diffusione minore del cancro alla prostata.

Molti studi scientifici hanno dimostrato che la soia può abbassare il rischio di cancro alla prostata quando consumata in grandi quantità. Un discorso simile vale anche per altri legumi, soprattutto ceci e lenticchie.

Broccoli

Come ben sappiamo, le verdure a foglia verde sono eccellenti per tenere il nostro organismo in salute. In particolare, i broccoli e il cavolo sono ricchi di un componente chiamato sulforafano, che pare aiuti a combattere il cancro. I ricercatori del Texas A&M Health Science Center, l’anno scorso, hanno dimostrato che gli integratori di questa sostanza possono aiutare a trattare forme avanzate di cancro alla prostata.



Succo di melograno

Una piccola quantità di succo di melograno, assunta ogni giorno, rallenterebbe la progressione del cancro prostatico. Uno studio presentato nel 2009, ha dimostrato che il succo di questo frutto favorisce la produzione di uno specifico antigene nella prostata. La quantità consigliata è pari a circa 250 ml ogni giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here