girasoli

Agricoltore pianta più di 2 milioni di girasoli per rendere felici le persone

I girasoli sono il simbolo dell’essere solare, dell’allegria e della vivacità. Si tratta di una pianta di origine americana: Perù secondo alcuni studiosi, Messico secondo altri, introdotta in Europa nei primi decenni del 1500, inizialmente come pianta ornamentale e solo nel 1700 come oleifera.

Il  girasole volge il suo capolino verso il sole seguendolo lungo tutta la giornata da est ad ovest, questo fenomeno si chiama eliotropismo. La mitologia greca racconta la storia della ninfa Clizia, del dio Apollo e del girasole. 

Apollo, secondo il mito, in quanto dio del sole attraversava con il suo carro infuocato il cielo mentre l’innamorata ninfa Clizia lo seguiva sempre con il suo sguardo. Fu così che Apollo, non interessato all’amore della bella ninfa Clizia, dopo nove giorni la trasformò in un girasole.

Agricoltore pianta girasoli per far felici le persone

Van Gogh li dipinse in una delle sue opere più famose. Oscar Wilde lo poneva nell’occhiello, enfatizzando la bellezza di un fiore così dignitoso e umile. Neppure Montale è stato indifferente alla loro bellezza, dedicando ad esso tre quartine che trovi nella sua raccolta Ossi di Seppia.

Negli Stati Uniti, in Wisconsin, Stati Uniti, molti ettari sono stati ricoperti da questi fiori, creando un paesaggio estremamente bello.

Un contadino del Winsconsin ha piantato più di 2 milioni di girasoli, una quantità enorme e fatta con altruismo, in quanto quest’uomo afferma solo che lo fa per contribuire a rendere le persone più felici.

Campi di girasole

Questo agricoltore di chiama Scott Thompson e vive nella contea di Kenosha, da sempre lavoratore nei campi con la sua famiglia, per il 2020 ha deciso di piantare girasoli con questo nobile scopo, rendere felici le persone. Ovviamente ha potuto anche apprezzare il lato finanziario con i semi di girasole ottenuti, ma principalmente lo scopo era un altro.

Il girasole con i suoi colori trasmette felicità e positività, queste distese di fiori riempiono gli occhi e il cuore e aumentano i livelli di serotonina.

Visto l’accoglienza positiva verso la sua iniziativa, sono stati coltivati anche altri tipi di fiori, i classici fiori di campo che hanno attirato moltitudini di farfalle e di api, che volano nei cieli e rallegrano le persone. Un tripudio della natura.

Questi sono i gesti che ci piacciono, questi quelli che ci permettono di sperare ad un futuro migliore e che va stimolato e incitato.


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.